Karate : Alexandra Feracci vole sempre sunnià !

0

Alexandra_FerracciDopu à un bellu percorsu in i campiunati di u mondu chì si ghjocanu sin’à dumenica, l’Aiaccina, richjappata dopu à una scunfitta di fronte à a Giappunese Kiyu Shimizu (secondu giru), hè sempre in corsa per a medaglia di bronzu. Issu sabbatu, hà da cumbatte di fronte à a Taliana Viviana Bottaro…

Tuttu u mondu a sà, oghje, chè i Ghjochi Olimipichi di Tocchiò passanu per un resultatu in Madrid, induve si ghjocanu sin’à dumenica, i campiunati di u mondu. Per avà, u percorsu d’Alexandra Feracci hè propiu bè. Una prima vittoria di fronte à Nicola Mota (Braziliu) 4-1 è una scunfitta contru à a Giappunese Kiy Shimizu doppia campione di u mondu (2014 è 2018), ch’ùn si pò avvicinà per avà. Una marca larga (5-0) ma a pussibilità, per via d’un richjappamentu, d’andà à cercà a medaglia di bronzu. È quì, a ghjovana atleta isulana, ùn hà micca (sin’à d’avà) mancatu i so passi. Duie vittorie. A prima logica contru à l’Indiana Valentina Valente (5-0). È una seconda più difficiule di fronte à l’atleta iraniana Fatemeh Sadeghi Dastak, duie volte campione di u mondu (-18 è menu 19) è d’Asia. Una vittoria stretta à l’ultima bandera (3-2) è una finale per a terza piazza chì s’hà da ghjucà issu sabbatu (trè ore è mezu dopu meziornu) di fronte à Viviana Bottaro, un’atleta taliana, cinque medaglie in campiunatu d’Auropa, una medaglia mundiale è una di e sole ad avè pussutu batte à Shimizu. Ci vulerà, per vince, esse à 100%. Ma Tocchiò passa, forse, per issa medaglia. Da chì dà una mutivazione in più per andà à cercà la.

Partager.

Réagir en direct