62mu giru di Corsica : un percorsu novu

0

 

Quarta corsa di u campiunatu di u mondu WRC, u 62mu giru di Corsica, à a fine di u mese di marzu, propone un percorsu novu induve, solu duie prove speciale di l’annu scorsu sò mantenute…

U Giru di Corsica hè, oghje, sculpitu in u « patrimoniu » spurtivu di u rughjone. Ùn thsi contanu più l’accanit ch’ùn contanu l’ore per seguità e vitture intornu à l’isula. Ancu s’è l’esisgenze sò di più in più dure, a passione, ella, hè sempre listessa dapoi a prima edizione, vinta, in u 1956, da u tintu Pierrot Orsini. È s’è l’affari, per via di l’evoluzione di u sportu è di a sucetà, sò scambiate, a manifestazione stà, un mumentu maiò per noi altri Corsi. Tandu, è per issa 62ma edizione, à a fine di marzu, tuttu u mondu hè dighjà prontu. Ma à chì ne seremu per rapportu à u 2018 è a vittoria di Sébastien Ogier ? À dilla franca, l’urganizatori anu vulsutu scambià monda. Forse, per dà un soffiu novu à a cumpetizione. Tandu, si parterà da Purtivechju per ghjunghje, per a prima volta, in Calvi. À mezu, un percorsu da u meziornu à u nordu, cù prove speciale accurtate è scambiate à settanta cinque per centu. Cusì, solu duie di l’annu scorsu sò mantenute. Quattordeci speciale in tuttu per guasgi trè centu è cinquanta chilometri di percorsu…

Partager.

Réagir en direct